Sanzioni economiche e penali per chi assume stranieri in nero

Si tratta di sanzioni molto pesanti, fino a 42mila euro di multa per i datori di lavoro che assumano dipendenti senza regolare contratto. 
In caso di assunzione senza regolare permesso di soggiorno, si commette un vero e proprio reato e le sanzioni diventano quindi penali oltre che economiche. 
Di seguito abbiamo elencato le sanzioni economiche: 
  • fino a 30 giorni di lavoro effettivo: da 1.800 euro a 10.000 euro 
  • da 31 a 60 giorni di lavoro effettivo: da 3600 euro a 21.600 euro
  • oltre 60 giorni di lavoro effettivo: da 7.200 euro a 43.200
Guardando un pò alle statistiche possiamo notare che, secondo i dati rilevati dall’istat, nel 2015 in Italia si stimavano 3,3 milioni di lavoratori impiegati senza regolare contratto. Nello stesso periodo si nota anche che l’occupazione regolare si è ridotta del 2,1% mentre quella irregolare è aumentata del 6,3%. 
I settori maggiormente interessati sono: Edilizia ( 16% irregolare ) Agricolo ( 23% irregolari ) Ristorazione e Ospitalità ( 17,7% )  Domestico ( 58% ) . Ma questi settori sono anche quelli in cui la presenza di lavoratori stranieri è maggiore: di seguito i dati del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali : Domestico 49,6% Extracomunitari, Agricolo 10%, Edilizia 23,9%. 
Di certo oggi questo tema diventa di attuale che mai, bisogna trovare una soluzione che possa permettere a chi entra in Italia di essere produttivo. Basti pensare all’Australia, leggi molto severe sul lavoro in nero e rigidi controlli alle dogane. Un sistema che possa garantire a chi entra nel nostro paese 


Lascia un commento